Crea sito

Crostata al cioccolato


Sono passati ben 6 anni da quando ho inaugurato il mio blog! Per cui oggi voglio festeggiare con voi condividendo questa golosissima crostata al cioccolato, frolla friabile e cremoso ripieno al cioccolato davvero irresistibile!
Difficoltà: media
Preparazione: 60′
Cottura: 45′
Dosi: per un tortiera di ∅ 23-24 cm
Porzioni: 8-10 persone
Costo: basso
Ingredienti
Per la crema

  • 250 ml di latte
  • 2 tuorli
  • 70 g di zucchero
  • 20 g di maizena
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 1 cucchiaio abbondante di cacao amaro
  • 200 g di cioccolato fondente al 50%
  • 130 g di panna liquida
PEr la base

Per decorare

  • Zucchero a velo q.b.
Procedimento
Prima di tutto preparare la pasta frolla per crostate, appiattirla e riporla in frigo avvolta in carta forno. Preparare la crema iniziando da una ganache quindi tritare il cioccolato e unirlo alla panna bollente girando di tanto in tanto finché si sarà sciolto.
A parte, in una pentola dal fondo spesso unire tuorli, zucchero, maizena e semini della bacca di vaniglia, stemperare con una frusta unendo il latte, quindi portare su fuoco medio girando costantemente con una frusta finché la crema non sarà densa, incorporare subito il cacao amaro (da omettere se utilizzate un cioccolato al 70%*) ed anche la ganache, quindi mischiare energicamente con una frusta fino ad ottenere una crema liscia e vellutata, coprire con pellicola e lasciare intiepidire.
Stendere la pasta frolla a uno spessore di 5-6 mm circa e adagiarla in uno stampo unto e infarinato, quindi rifinire i bordi ad un altezza di 4-5 cm e bucherellare il fondo, versare e livellare la crema al cioccolato ed infine rifinire la crostata con delle strisce ottenute dagli avanzi di pasta frolla. Infornare a 180° statico, livello centro-inferiore, per 45′ circa, una volta cotta far raffreddare la crostata al cioccolato e servirla con un po’ di zucchero a velo!
Note
*La ricetta originale prevede che nella crema venga usato del cioccolato fondente al 70%, ritrovandomi in casa del classico cioccolato fondente al 50% ho integrato aggiungendo un po’ di cacao amaro.
Conservazione: è preferibile conservare la crostata in frigo, magari estraendola qualche mezz’ora prima di servirla.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*