Crea sito

Cuzzupa



La cuzzupa o “cuddura” è un dolce tipico della mia regione, la Calabria, che viene preparato in occasione della Pasqua. Esistono tre versioni della cuzzupa, una lievitata tipo pan brioche, una di frolla morbida, e una a ciambella. Questa è quella che preferisco, anche se gradisco pure la cuzzupa frolla, ma questa ricetta ha anche un valore affettivo perché è quella che prepara mia nonna da che ho memoria, e forse da anche molto più tempo… Ricordo di pomeriggi interi passati a casa di mia nonna a infornare innumerevoli cuzzupe, che poi venivano regalate ad amici e parenti.
L’impasto di questa cuzzupa in particolare è secondo me uno dei migliori al mondo: un ciambellone dalla trama compatta, molto morbido e umido, perfetto da inzuppare nel latte, ma sotto il periodo pasquale il massimo è accompagnare una bella fetta di cuzzupa con la cioccolata dell’uovo di Pasqua. La tradizione calabrese vuole che sulla cuzzupa, prima di infornarla, vengano poste delle uova intere, in totale 3 atte a rappresentare la trinità cristiana, io non lo faccio ma mi do alla tipica decorazione di questo dolce fatta di una morbida glassa cosparsa di coloratissime codette di zucchero!
Vi lascio la mia ricetta della cuzzupa, usata dalla mia famiglia materna da generazioni…
Difficoltà: bassa
Preparazione: 20′
Cottura: 30′
Dosi: 1 ciambella di ∅ 28-30 cm
Porzioni: 20 persone
Costo: basso
Ingredienti
Per l’impasto

  • 3 uova
  • 300 g di zucchero (si può ridurre a 250 g)
  • 125 g di margarina di ottima qualità
  • 500 g di farina 00
  • 1 bicchiere di latte (circa 200-250 ml)
  • 1 limone
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito per dolci

Per la decorazione

  • 125 g di zucchero a velo
  • Acqua bollente q.b.
  • Succo di limone q.b.
  • Codette di zucchero q.b.
Procedimento
In una ciotola montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere una crema gonfia e omogenea (non dovranno montare a lungo come il pan di spagna). Aggiungere a filo la margarina fusa continuando a sbattere. Aromatizzare l’impasto con la scorzetta grattugiata di limone e la vanillina. Unire in 2-3 tempi la farina setacciata con un pizzico di sale ed alternarla con il latte (a temperatura ambiente).
L’impasto avrà raggiunto la giusta consistenza quando sollevando le fruste si formeranno dei nastri, se l’impasto fosse ancora troppo duro aggiungere poco a poco del latte finché non avrà la giusta consistenza indicata. Ultimare l’impasto con il lievito e 1 cucchiaio di latte per incorporarlo bene. Versare l’impasto della cuzzupa in uno stampo a ciambella unto e infarinato delle dimensioni di 28-30 cm di ∅ (in alternativa potete suddividere l’impasto in due stampi a ciambella di 20-22 cm di ∅). Infornare a la cuzzupa a 180° statico per almeno 30′ minuti, poi procedere con la prova stecchino, se esce pulito sfornarla immediatamente, altrimenti protrarre la cottura per altri 5′.
Quando si sarà intiepidita e sarà quasi fredda sformarla su un vassoio ed avvolgerla nella pellicola. Potete regalarla e servirla così al naturale oppure preparare la tipica decorazione: in una ciotola unire lo zucchero a velo e circa 1-2 cucchiaini di succo di limone, poi aggiungere 1 cucchiaino alla volta di acqua bollente, mischiando il tutto energicamente fino ad ottenere una consistenza cremosa e tendente al liquido… Con la glassa ottenuta decorare la cuzzupa facendola colare lungo tutto i bordi e per completare unire le codette di zucchero colorate!

 

Note

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*