Crea sito

Pasta frolla per crostate

La pasta frolla per crostate è una ricetta base fatta con uova intere, tuorli, zucchero semolato, burro morbido e una piccola quantità di lievito per dolci che conferisce alla frolla, una volta cotta, una consistenza più spessa e morbida.
Difficoltà: media
Preparazione: 20′
Riposo: almeno 30′ in frigo
Dosi: 500 g
Costo: basso
*nota: consulta la tabella in fondo per ottenere le dosi adatte ad ogni stampo
Ingredienti
per 1 crostata di ∅ 22-23 cm

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di burro morbido
  • 100 g di zucchero semolato (per un impasto più fine opta per lo zucchero a velo)
  • 1 uovo + 1 tuorlo (se raddoppi queste dosi aggiungi solo 1 uovo + 3 tuorli)
  • I semini di 1/2 bacca di vaniglia*
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci

*I semini della 1/2 bacca di vaniglia sono sostituibili con 1/2 cucchiaino di estratto o con 1 bustina di vanillina, in alternativa si può aggiungere la scorza grattugiata di 1/2 limone.

Procedimento
In una ciotola grande, o su una spianatoia se preferite, setacciare la farina insieme al sale e al lievito e formare una conca al centro unendo lo zucchero, il burro morbido a pezzetti ed anche l’uovo e il tuorlo leggermente sbattuti insieme ai semini della bacca di vaniglia (o ad altro aroma prescelto). Impastare il tutto solo con una mano e partendo dal centro, quindi da burro, zucchero e uova incorporando poi tutta la farina intorno, inizialmente si otterranno delle briciole, ma man mano che si lavora l’impasto tutto tenderà ad agglomerarsi.
Impastare giusto il necessario fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. La pasta frolla per crostate è pronta, quindi appiattirla su un foglio di carta forno, richiudere a pacchetto e riporla in frigo almeno 30′ prima di adoperarla. Successivamente stenderla a uno spessore di circa 5 mm e adagiarla in uno stampo per crostata di ∅ 22-23 cm precedentemente imburrato e infarinato, tagliare via gli eccessi di pasta frolla, farcire con confettura o crema a piacere e con la pasta frolla avanzata decorare la superficie con le classiche losanghe o delle formine a piacere, infornare a 180° statico, livello centro-inferiore del forno, per circa 30-35′ o almeno fino a che la frolla non risulterà asciutta e uniformemente dorata su tutta la superficie, non prolungare oltre la cottura altrimenti la crostata una volta fredda risulterà dura.
Note
  • IMPORTANTE: la pasta frolla va sempre lavorata velocemente e il giusto necessario ad ottenere un panetto omogeneo, onde evitare che la farina inizi a sviluppare il glutine così da non compromettere la buona friabilità dell’impasto che altrimenti a cottura ultimata risulterebbe duro e vetroso.
  • Se non consumata entro 2-3 giorni dalla preparazione congelare la pasta frolla per un tempo massimo di 2 mesi.
  • Per maggiori delucidazioni consulta la guida completa alla pasta frolla.
Proporzioni
/ Ø Stampo Farina Burro Zucchero Uova Tuorli Vaniglia (estratto) Lievito per dolci
Dose di 400 g 20-22 cm 200 g 80 g 80 g 1 1/2 cucchiaino 1/2 cucchiaino
Dose di 500 g 22-23 cm 250 g 100 g 100 g 1 1 1/2 cucchiaino 1/2 cucchiaino
Dose di 600 g 24-25 cm 300 g 120 g 120 g 1 1 1/2 cucchiaino 1 cucchiaino raso
Dose di 700 g 26 cm 350 g 140 g 140 g 1 2 1 cucchiaino 1 cucchiaino raso
Dose di 800 g 28 cm 400 g 160 g 160 g 1 2 1 cucchiaino 1 cucchiaino
Dose di 900 g 30 cm 450 g 180 g 180 g 1 3 1 cucchiaino 1 cucchiaino
Dose di 1 kg 32 cm 500 g 200 g 200 g 1 3 1 cucchiaino 1 cucchiaino
Dose di 1,2 kg 34-36 cm 600 g 250 g 250 g 2 2 1 cucchiaino 1 cucchiaino e 1/2
*1 cucchiaino di estratto di vaniglia equivale a 1 bustina di vanillina

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.